Images
Sub heading
Heading 1 / Youtube ID
Text Content 1
Feature order
0
Feature on Home

La pandemia Covid-19 ha cambiato il concetto di normalità per tutta l’umanità. Per Prem Rawat ha significato dover rallentare un viaggio che dura quasi ininterrottamente da oltre 50 anni, nell’intento di diffondere il suo messaggio di pace personale.

Non appena ha potuto tornare negli Stati Uniti, Prem ha registrato quello che è diventato il primo dei 101 episodi della serie “In quarantena”. Pur dovendo stare “socialmente distanziato” dal suo consueto team di produzione, non ha voluto smettere di collegarsi con il pubblico di tutto il mondo.

Prima della quarantena, Prem e il team internazionale degli eventi, che organizza i suoi discorsi in pubblico, stavano progettando un tour dell’America Latina. A causa del rischio del Covid-19 in Argentina, Uruguay e Brasile, i piani hanno dovuto improvvisamente cambiare, trovandosi il team degli eventi in quarantena in luoghi del mondo lontani tra loro. Centouno giorni dopo, ci resta una storica serie di video contenenti tanti messaggi importanti e storie magnifiche, tra cui l’intervista condotta da Prem al dr. John Horton, volta ad aiutare gli spettatori a comprendere i problemi medici relativi al Covid-19.

La serie “In quarantena” è stata seguita in oltre 80 paesi da diverse migliaia di persone ogni giorno. Anche se il messaggio di Prem non si allontana mai dal suo fulcro, egli si è reso conto del bisogno e dell’opportunità di essere una voce costante e positiva in quel momento difficile.

La serie è stata di vitale importanza per molti spettatori, che l’hanno commentata positivamente su , e sui social media, riconoscendo costantemente il suo profondo impatto. Uno spettatore ha scritto: “Da quando è iniziata la serie “In quarantena”, ogni giorno non vedo l’ora di ascoltare Prem. Comunque vada la mia giornata, so che sarà arricchita da quei pochi preziosi minuti passati in sua compagnia. Quando mi arriva la notifica di ogni nuova puntata, sorrido… Grazie Prem.” Ecco un altro commento riconoscente: “In questa pandemia noi abbiamo questa opportunità, il meraviglioso privilegio di ascoltarti tutti i giorni. Provo profonda gratitudine e amore.”

Dietro le quinte di TimelessToday

Messosi spontaneamente in isolamento, Prem ha iniziato a filmare la serie “In quarantena” usando il suo iPhone Apple. Oltre due settimane dopo la cancellazione del tour in Sud America, è tornato a casa sano e salvo e ha potuto quindi usare l’attrezzatura del suo studio personale. Il team di TimelessToday, collegato virtualmente, si è dedicato quotidianamente a sostenere il suo lavoro, editando, trascrivendo, rifinendo, traducendo, pubblicando, promuovendo e mettendo in onda ogni episodio. La “maratona” del giorno 101, tradotta in 11 lingue, è stata trasmessa con più di 900 video-streaming in tutto il mondo da PremRawat.com, TimelessToday.com, e dal canale ufficiale di Prem Rawat su YouTube.

Quasi tutti a TimelessToday hanno lavorato per tutti i 101 giorni, fino a tarda ora, nei diversi fusi orari, per mantenere la serie in circolazione. Il team ha riconosciuto che “In quarantena” è stata una speciale opportunità per permettere a Prem di collegarsi col suo pubblico in uno dei momenti più difficili degli ultimi tempi.

Prem e tutto il team desiderano ringraziare gli spettatori dei video “In quarantena”. Speriamo che siate riusciti a imparare, a crescere e a continuare a sentire pace e speranza ascoltando il messaggio di Prem.

Nonostante la presenza costante della pandemia, Prem non ha lasciato che le restrizioni relative ai viaggi e le preoccupazioni per ciò che stava accadendo gli impedissero di collegarsi con chiunque fosse interessato al suo messaggio. Dopo la serie “In quarantena”, ora pubblicata sul Canale ufficiale di Prem Rawat su YouTube, ha lanciato una nuova serie chiamata “A tu per tu”, anch’essa disponibile su YouTube.