Featured Question
Featured Question Subtext
Images
Watch
Watch Title
Watch Duration
Listen
//tt-streamingendpoint-ttmediaservices01.streaming.mediaservices.windows.net/f7f6df0d-c643-4b77-a79d-510f9a0f4e62/PPL4_A_128_Defeat_the_dragon_VO_.ism/manifest(format=m3u8-aapl-v3)
Listen Title
Ascoltare
Listen Duration
224
Gallery
Gallery Title
Document
Document label
Feature on Home
Feature order
Subtitle track

C’è un drago. Che forma assume questo drago? Qualunque forma tu voglia, qualunque forma tu desideri. Il dottore ti dice: “Ti restano due settimane di vita, hai un cancro incurabile.” “Grrr!”: ecco che il drago esce dalla sua tana alitando fuoco, creando confusione, e ti squadra mostrando i denti: “C’è da mangiare oggi!”

Qualcuno che ami, che ti è stato a fianco tutta la vita, muore: ecco che arriva il drago. Il capo ti dice che sei licenziato, ed eccolo che arriva! Il drago si avvicina alitando fuoco. Questa è l’arma del drago, la confusione.

E sarai ancora più impaurito quando il drago ti sarà davanti. È potente, sputa fuoco, erutta confusione. E i suoi denti! Chiunque ne sarebbe terrorizzato. Le sue dimensioni. Tutto questo ti fa sentire totalmente inadeguato.

In quell’istante vorresti vincere, ma sai che non puoi. Invece è proprio in quel momento che devi sguainare la spada e affrontarlo. Sembra strano, vero?

Se quel drago avvertirà che hai paura, aliterà ancora più forte e mostrerà i denti ancora di più, e gli artigli.

Allora, ti eserciti con la spada? Conosci la tua spada? Ti trovi a tuo agio con essa? Hai abbastanza fiducia in te stesso per affrontare il drago? Perché ne avrai bisogno, avrai bisogno di questo.

Perché quel drago è enorme e non esistono muscoli abbastanza potenti per sconfiggerlo. Dunque l’unico modo per vincere è mostrare al drago la tua forza, in modo che arretri: perché, se pensi che la tua spada sia più grande di un’unghia dei suoi artigli, è solo perché il drago non è ancora abbastanza vicino.

Ma se puoi mostrare quella forza, mostrare che sei del tutto pronto a perdere, ma senza mai accettare la sconfitta, questa è la cosa che più intimidisce quel drago, qualunque drago: quando lui comprende che non ti arrenderai.

Il drago esiste, ma non devi averne paura, perché se invochi la tua saggezza, la tua esperienza del sé, quella è l’unica cosa che il drago non può contrastare, e lui lo sa bene. Sarà sconfitto, sarà sconfitto. Lui lo sa, non è mai stato in grado di opporsi a quell’arma. Mai.

– Prem Rawat