Gallery
Feature on Home
Feature order
Watch
Watch Title
Watch Duration
Subtitle track

“In mezzo alle montagne viveva un giardiniere…” che conosceva la pace interiore e la tranquillità. Con la sua amorevole bontà rese consapevole il secchio rotto che vedeva solo i propri difetti. In Quando il deserto fiorisce vi presenterò il giardiniere dell’auto consapevolezza, Prem Rawat. Questo piacevolissimo libro invita il lettore all’introspezione e a curare il terreno del proprio cuore.

Con massime di saggezza, racconti avvincenti e quesiti per scoprire “il vero te stesso, che non invecchia anche se il tuo corpo invecchia”, il nostro giardiniere usa le sue capacità di narratore esperto per ispirarci a coltivare il nostro cuore, rimuovere i grovigli spinosi dell’illusione per dare al nostro giardino di pace lo spazio per crescere. Ognuno di noi ha un potenziale, i cui magnifici semi giacciono pazienti nel terreno fertile del nostro essere in attesa di essere irrorati di chiarezza e conoscenza.

Le parole di Prem, di una semplicità straordinaria, ci aiutano ad accendere una luce nei recessi della nostra coscienza per trovare la gioia dentro di noi. Bello e profondo, Quando il deserto fiorisce fornisce le condizioni favorevoli per far emergere i semi del nostro potenziale, come un embrione che esce dal suo guscio durante lo sviluppo. Come una ghianda può contenere una gigantesca quercia, la forza e la pace radicate in noi possono aumentare notevolmente le nostre capacità.

Queste storie danno il calore, l’acqua e la luce che servono a far sbocciare la speranza. Già dalle prime righe si inizia a percepire lo stelo sottile della chiarezza che fa capolino, ancorato al suolo da una radice forte e delicata allo stesso tempo. Per la fine del libro, nuove foglie di consapevolezza cominciano a prendere forma e le radici a irrobustirsi.

Le piante, gli animali e le persone hanno bisogno di abbondante aria fresca, per respirare. “Se mai ti sentissi piccolo e insignificante, ricordati che dentro di te accade un miracolo, il respiro: sentiti grato.”

Questo libro ci ispira a sentirci grati per ogni respiro ristoratore. L’apprezzamento per la vita si esprime con la gioia, pura gioia che si manifesta in noi, e ci aiuta a essere in armonia con noi stessi e con il mondo che ci circonda.

Così come una semplice ghianda contiene quello che serve a far crescere una quercia, dentro di noi c’è già tutto ciò di cui abbiamo bisogno per sentire la pace. Niente che sia fuori di noi può darci la pace. Appena impareremo a coltivare il giardino dentro di noi, potremo condividere la nostra pace con gli altri: solo allora sarà possibile la pace nel mondo. Come scrive Serge Marquis nella prefazione: “Non ci sarà pace su questa terra finché non ci sarà pace in ogni essere umano, e Prem Rawat ci invita a trovarla.”